FARMACI CHE INIBISCONO

Alcuni farmaci per l’ipertensione possono ridurre il rischio di cancro del colon-retto Prof.

Francesco Vittorio Costa

Secondo una nuova ricerca pubblicata su Hypertension, una rivista dell’American Heart Association, gli ACE inibitori e gli inibitori dell’Angiotensina (ARB) ridurrebbero il rischio di carcinoma del colon-retto. Il cancro colon rettale è il terzo tumore più comune ed è la seconda causa di morte per cancro in tutto il mondo. Il ruolo degli ACE-inibitori e degli ARB sullo sviluppo del cancro sono controversi e, in alcuni casi, i risultati degli studi sono contrastanti. In passato è stato segnalato un possibile rischio di aumento del carcinoma polmonare ma i risultati degli studi precedenti sono limitati da diversi fattori tra cui il numero ridotto di pazienti studiati e l breve durata del follow-up. Questo studio è stato effettuato su un vastissimo campione di soggetti, infatti sono state esaminate le cartelle cliniche di 187.897 pazienti adulti a Hong Kong dal 2005 al 2013, con una colonscopia al basale negativa per il cancro del colon-retto. I criteri di esclusione includevano il carcinoma del colon-retto rilevato <6 mesi di colonscopia indice, il carcinoma del colon-retto precedente, la malattia infiammatoria intestinale e la colectomia precedente. L’outcome primario era il carcinoma del colon-retto diagnosticato tra 6 e 36 mesi dopo la colonscopia. Dei 187 897 pazienti eleggibili, 30 856 (16,4%) erano trattati con ACE-inibitori o ARB . 854 soggetti (0,45%) hanno sviluppato un carcinoma del colon-retto tra 6 e 36 mesi dopo la colonscopia. Il trattamento con ACE e ARB era associato a un rischio significativamente minore di sviluppare un carcinoma del colon-retto entro <3 anni dalla colonscopia basale, ma non al cancro del colon-retto che si è sviluppato> 3 anni. I risultati principali dell’analisi hanno rilevato che: – I soggetti che assumevano ACE-i o ARB avevano un rischio inferiore del 22% di sviluppare il cancro del colon-retto nei tre anni successivi; – I benefici di ACE-i e ARB sono stati osservati nei pazienti di 55 anni o più e in quelli con una storia di polipi del colon; – Il beneficio associato ai farmaci era limitato ai primi tre anni dopo la colonscopia negativa al basale. Naturalmente questi dati non possono essere considerati definitivi in quanto si tratta di uno studio retrospettivo e i risultati dovrebbero essere confermati con uno studio prospettico randomizzato controllato ma sono rassicuranti in quanto suggeriscono un ulteriore effetto favorevole di questi farmaci. 1. Ka Shing Cheung, Esther W. Chan, Wai Kay Seto, Ian C.K. Wong, Wai K. Leung. ACE (Angiotensin-Converting Enzyme) Inhibitors/Angiotensin Receptor Blockers Are Associated With Lower Colorectal Cancer Risk. Hypertension, 2020; DOI: 10.1161/HYPERTENSIONAHA.120.15317

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Altri articoli

ASIAM News

MIGLIORARE L’ARIA

Ridurre l’inquinamento atmosferico salverebbe 50.000 vite ogni anno nelle città europee Ridurre l’inquinamento atmosferico ai livelli raccomandati dall’OMS impedirebbe più di 50.000 morti all’anno nelle

ASIAM News

INFARTO DEL MIOCARDIO

Studio sulle cause dell’infarto miocardico con coronarie libere Circulation 2021;143:624-640. Recentemente è stato pubblicato su Circulation uno studio internazionale multicentrico che ha arruolato 301 donne

ASIAM Associazione Scientifica Interdisciplinare Aggiornamento Medico